NextGEN Gallery Plugin Not found

Informazione, Curiosità, Personaggi,Gossip,Spettacoli,Fashion,Music, Eventi,Communication,

Archive for settembre, 2010

  • Ai tempi di Baywatch c’era la moda dei seni rifatti lanciata dalla prorompente bagnina Pamela Anderson. Oggi, passato il treno degli anni Novanta, dall’America arrivano altre pessime ispirazioni in quanto a chirurgia estetica. Basta bazzicare in internet in questi giorni e imbattersi nelle foto recenti di Noemi Letizia, balzata agli onori della cronaca per meriti che ai più non sono ancora esattamente noti. Lei, una spigliata ragazza di diciannove anni, alla festa per il suo debutto come stilista si è presentata nella nuova versione. Rifatta. Ma tanto rifatta che si fa fatica a riconoscerla.

    Botox e plastica, nuovi trend deleteri

    Ai tempi di Baywatch c’era la moda dei seni rifatti lanciata dalla prorompente bagnina Pamela Anderson. Oggi, passato il treno degli anni Novanta, dall’America arrivano altre pessime ispirazioni in quanto a chirurgia estetica. Basta bazzicare in internet in questi giorni e imbattersi nelle foto recenti di Noemi Letizia, balzata agli onori della cronaca per meriti che ai più non sono ancora esattamente noti. Lei, una spigliata ragazza di diciannove anni, alla festa per il suo debutto come stilista si è presentata nella nuova versione. Rifatta. Ma tanto rifatta che si fa fatica a riconoscerla.

    Continue Reading...

  • Con la sconfitta dell’Inter a Roma e le vittorie di molte squadre inseguitrici, la classifica si è accorciata di molto. Insieme ai nerazzurri, in testa, c’è la Lazio, poi otto squadre in due punti, a testimoniare che quest’anno il campionato potrebbe essere molto più equilibrato del solito.

    Krasic e Cavani, cinque gol in due

    Con la sconfitta dell’Inter a Roma e le vittorie di molte squadre inseguitrici, la classifica si è accorciata di molto. Insieme ai nerazzurri, in testa, c’è la Lazio, poi otto squadre in due punti, a testimoniare che quest’anno il campionato potrebbe essere molto più equilibrato del solito.

    Continue Reading...

  • Thomas Anderson (Keanu Reeves) è un giovane hacker che nel giro degli internauti si fa chiamare Neo, e che da un pò di tempo comincia ad avvertire qualcosa di strano nella realtà. Un giorno viene contattato da un certo Morpheus, capo di una banda di altri criminali informatici, tra le cui fila c'è pure una donna graziosa che si fa chiamare Trinity. Dopo questo contatto Neo comincia a essere seguito da alcuni agenti capeggiati da un certo Smith. A questo punto Morpheus decide di spiegare a Neo cosa succede e questo scopre che la realtà non è altro che un mondo virtuale che le macchine, dopo aver vinto una lunga guerra, utilizzano per tenerci sotto controllo all'interno di grandi campi di coltivazione per attingere dai nostri corpi le energie per sopravvivere. Neo, una volta svegliato nel mondo vero, si ritrova in una nave comandata dallo stesso Morpheus, la Nabucchodnezzar. Morpheus crede che Neo sia l'Eletto, ossia colui che è in grado di non sottostare alle regole di Matrix e che porterà in salvo l'Umanità.

    Matrix, il boom dei Wachowsky Bros

    Thomas Anderson (Keanu Reeves) è un giovane hacker che nel giro degli internauti si fa chiamare Neo, e che da un pò di tempo comincia ad avvertire qualcosa di strano nella realtà. Un giorno viene contattato da un certo Morpheus, capo di una banda di altri criminali informatici, tra le cui fila c'è pure una donna graziosa che si fa chiamare Trinity. Dopo questo contatto Neo comincia a essere seguito da alcuni agenti capeggiati da un certo Smith. A questo punto Morpheus decide di spiegare a Neo cosa succede e questo scopre che la realtà non è altro che un mondo virtuale che le macchine, dopo aver vinto una lunga guerra, utilizzano per tenerci sotto controllo all'interno di grandi campi di coltivazione per attingere dai nostri corpi le energie per sopravvivere. Neo, una volta svegliato nel mondo vero, si ritrova in una nave comandata dallo stesso Morpheus, la Nabucchodnezzar. Morpheus crede che Neo sia l'Eletto, ossia colui che è in grado di non sottostare alle regole di Matrix e che porterà in salvo l'Umanità.

    Continue Reading...

  • Con la Loren, Monica Bellucci è l’altra eterna diva italiana. Perché nella sua bellezza, che dura incontrastata da 45 anni, vi è riflessa tutta la nostra terra. A fine agosto la rivista Max le dedicava la copertina, un grande ritorno dopo lo storico calendario del 1999, ed è stata ancora capace di lasciare tutti a bocca aperta con il suo rossetto rosso fuoco e la sua folta chioma nera.

    Una Bellucci mozzafiato per Max

    Con la Loren, Monica Bellucci è l’altra eterna diva italiana. Perché nella sua bellezza, che dura incontrastata da 45 anni, vi è riflessa tutta la nostra terra. A fine agosto la rivista Max le dedicava la copertina, un grande ritorno dopo lo storico calendario del 1999, ed è stata ancora capace di lasciare tutti a bocca aperta con il suo rossetto rosso fuoco e la sua folta chioma nera.

    Continue Reading...

  • Classifica corta. Con la doppietta di Eto’o al Palermo, l’Inter si è riportata in testa alla classifica, insieme al Cesena. La squadra di Ficcadenti non è lì per caso: viene da due stagioni sempre al vertice (due anni fa in Lega Pro, l’anno scorso in serie B), ed è l’unica formazione con la difesa imbattuta. Cade il Chievo, in casa contro il Brescia, che lo raggiunge in classifica a sei punti.

Brutto Chievo. Partita scialba, quella dei gialloblù, che hanno tirato nello specchio della porta una sola volta in novanta minuti. Sulla panchina bresciana siede un certo Beppe Iachini, l’artefice della promozione clivense dalla serie B alla A nel 2007/08. L’ultimo allenatore esonerato da Sartori dopo pochi mesi di campionato in serie A l’anno successivo. Se c’era una partita da non perdere al Bentegodi, quella di ieri era una delle maggiori indiziate.

    Doppio Eto’o, Inter davanti a tutte

    Classifica corta. Con la doppietta di Eto’o al Palermo, l’Inter si è riportata in testa alla classifica, insieme al Cesena. La squadra di Ficcadenti non è lì per caso: viene da due stagioni sempre al vertice (due anni fa in Lega Pro, l’anno scorso in serie B), ed è l’unica formazione con la difesa imbattuta. Cade il Chievo, in casa contro il Brescia, che lo raggiunge in classifica a sei punti. Brutto Chievo. Partita scialba, quella dei gialloblù, che hanno tirato nello specchio della porta una sola volta in novanta minuti. Sulla panchina bresciana siede un certo Beppe Iachini, l’artefice della promozione clivense dalla serie B alla A nel 2007/08. L’ultimo allenatore esonerato da Sartori dopo pochi mesi di campionato in serie A l’anno successivo. Se c’era una partita da non perdere al Bentegodi, quella di ieri era una delle maggiori indiziate.

    Continue Reading...

  • Johnny Marco (Stephen Dorff) vive all’hotel Chateau Marmont, Los Angeles. Tra spettacolini erotici e avventure amorose brevi e disimpegnate , trascorre le giornate in un’apatia ovattata e silenziosamente distruttiva.

    “Somewhere”, la vita da qualche parte

    Johnny Marco (Stephen Dorff) vive all’hotel Chateau Marmont, Los Angeles. Tra spettacolini erotici e avventure amorose brevi e disimpegnate , trascorre le giornate in un’apatia ovattata e silenziosamente distruttiva.

    Continue Reading...

  • La rassegna veneziana che si è chiusa sabato ha visto trionfare, a sorpresa, “Somewhere” di Sofia Coppola.

La storia. Un film toccante, che racconta la storia di Johnny (Stephen Dorff), star di Hollywood afflitta da una vita svuotata di senso. Il personaggio è rassegnato a condurre una vita scandita meccanicamente dai riflettori della ribalta, finché non si ritrova a dover trascorrere alcuni giorni con la figlia Cleo (Elle Fanning).

    Leone a Sofia Coppola, italiani a secco

    La rassegna veneziana che si è chiusa sabato ha visto trionfare, a sorpresa, “Somewhere” di Sofia Coppola. La storia. Un film toccante, che racconta la storia di Johnny (Stephen Dorff), star di Hollywood afflitta da una vita svuotata di senso. Il personaggio è rassegnato a condurre una vita scandita meccanicamente dai riflettori della ribalta, finché non si ritrova a dover trascorrere alcuni giorni con la figlia Cleo (Elle Fanning).

    Continue Reading...

  • La società veronese e quella cesenate condividono il cognome del loro presidente (Campedelli) e il bilancio societario (Chievo e Cesena hanno il monte stipendi più basso del campionato), mentre tutte e tre hanno ingaggiato allenatori esordienti in serie A (Pioli il Chievo, Bisoli il Cagliari, Ficcadenti che esordiente non è ma è come se lo fosse, il Cesena), e si potrebbero cambiare alcuni giocatori fra le tre formazioni, senza rompere il giocattolo. Metti un Moscardelli al Cesena al posto di Bogdani, un Giaccherini al Cagliari per un Lazzari, e il risultato non cambierebbe. Giocano a memoria, corrono come dei dannati e si meritano le luci della ribalta. In attesa delle grandi (Inter), presunte grandi (Milan e Roma) e future grandi (Juventus), godiamoci questo campionato in cui comandano le squadre low-cost.

    Giaccherini e Chievo, largo ai piccoli

    La società veronese e quella cesenate condividono il cognome del loro presidente (Campedelli) e il bilancio societario (Chievo e Cesena hanno il monte stipendi più basso del campionato), mentre tutte e tre hanno ingaggiato allenatori esordienti in serie A (Pioli il Chievo, Bisoli il Cagliari, Ficcadenti che esordiente non è ma è come se lo fosse, il Cesena), e si potrebbero cambiare alcuni giocatori fra le tre formazioni, senza rompere il giocattolo. Metti un Moscardelli al Cesena al posto di Bogdani, un Giaccherini al Cagliari per un Lazzari, e il risultato non cambierebbe. Giocano a memoria, corrono come dei dannati e si meritano le luci della ribalta. In attesa delle grandi (Inter), presunte grandi (Milan e Roma) e future grandi (Juventus), godiamoci questo campionato in cui comandano le squadre low-cost.

    Continue Reading...

  • Il Gran Premio Nuvolari farà tappa anche a Lazise. Non stiamo parlando di una gara, in realtà, ma di una manifestazione che ha più le fattezze di un evento storico.

Nasce il Grifo Rosso. Sì perché al Paparazzi Maison di Lazise, sul lago di Garda, domenica 12 settembre verrà presentata la nuova scuderia Grifo Rosso della Veteran Car Club Enrico Bernardi: sette nuovi equipaggi su sette auto che gareggeranno per la prima volta sotto lo stesso “vessillo”.

    Nuvolari Cup, ecco il Grifo Rosso

    Il Gran Premio Nuvolari farà tappa anche a Lazise. Non stiamo parlando di una gara, in realtà, ma di una manifestazione che ha più le fattezze di un evento storico. Nasce il Grifo Rosso. Sì perché al Paparazzi Maison di Lazise, sul lago di Garda, domenica 12 settembre verrà presentata la nuova scuderia Grifo Rosso della Veteran Car Club Enrico Bernardi: sette nuovi equipaggi su sette auto che gareggeranno per la prima volta sotto lo stesso “vessillo”.

    Continue Reading...

  • Hanno arrestato l’Uomo Ragno. Lo scalatore di grattacieli francese Alain Robert, soprannominato Spiderman, ha messo a segno l’ultima grande scalata a Sydney, ma stavolta ad aspettarlo sul tetto c’era la polizia.

    Arrestato lo spiderman francese

    Hanno arrestato l’Uomo Ragno. Lo scalatore di grattacieli francese Alain Robert, soprannominato Spiderman, ha messo a segno l’ultima grande scalata a Sydney, ma stavolta ad aspettarlo sul tetto c’era la polizia.

    Continue Reading...