NextGEN Gallery Plugin Not found

Informazione, Curiosità, Personaggi,Gossip,Spettacoli,Fashion,Music, Eventi,Communication,

Archive for ottobre, 2010

  • Il film di oggi ha sancito quello che tutta la critica ha definito “il trionfo di Mickey Rourke”, The Wrestler (2008) di Darren Aronofsky. Ovvero l’ultimo grande errore della Academy Awards, che non ha premiato l'attore per questa strabiliante interpretazione. Un eroe caduto che vuole essere eroe fino in fondo. Riuscendoci.

    Trionfo e caduta di un eroe moderno

    Il film di oggi ha sancito quello che tutta la critica ha definito “il trionfo di Mickey Rourke”, The Wrestler (2008) di Darren Aronofsky. Ovvero l’ultimo grande errore della Academy Awards, che non ha premiato l'attore per questa strabiliante interpretazione. Un eroe caduto che vuole essere eroe fino in fondo. Riuscendoci.

    Continue Reading...

  • Ecco la 12esima edizione del calendario Campari...

    Campari 2011, la star è Del Toro

    Ecco la 12esima edizione del calendario Campari...

    Continue Reading...

  • Proseuge la fuga della Lazio. Dopo l’ottava giornata di serie A, che continua a essere incerta ed equilibrata. In tre punti (dal Chievo a 13 all’Udinese a 10), sono racchiuse otto squadre.

    L’aquila vola, Chievo in Champions

    Proseuge la fuga della Lazio. Dopo l’ottava giornata di serie A, che continua a essere incerta ed equilibrata. In tre punti (dal Chievo a 13 all’Udinese a 10), sono racchiuse otto squadre.

    Continue Reading...

  • Robert Lloyd Finder, un americano 26enne, era entrato nella centrale in un momento in cui non c’erano agenti, tutti fuori sede occupati per chiamate di emergenza. C’erano solo alcuni operatori nelle altre sale. Fin troppo facile, quindi, per lui forzare le porte di alcuni locali e portarsi via due taser (che sarebbero le pistole elettriche), una radio ed un’auto della polizia. Sceriffo e agenti si sono ritrovati in forte imbarazzo dopo l’accaduto. Quando erano costretti a rispondere alle domande dei giornalisti rispondevano: “No, non ci troviamo niente di ironico. Nessuno poteva immaginarsi che a qualcuno potesse venire in mente di derubare la stazione di polizia”. Il giovane ladro avrebbe anche potuto farla franca, se non si fosse rivolto subito ai giri di ricettazione locali. Se ne parlava tantissimo e i taser “scottavano” ancora troppo. Per questo sono arrivate diverse soffiate alla polizia e Robert è finito subito in manette.

    Usa, in manette il “ladro sfacciato”

    Robert Lloyd Finder, un americano 26enne, era entrato nella centrale in un momento in cui non c’erano agenti, tutti fuori sede occupati per chiamate di emergenza. C’erano solo alcuni operatori nelle altre sale. Fin troppo facile, quindi, per lui forzare le porte di alcuni locali e portarsi via due taser (che sarebbero le pistole elettriche), una radio ed un’auto della polizia. Sceriffo e agenti si sono ritrovati in forte imbarazzo dopo l’accaduto. Quando erano costretti a rispondere alle domande dei giornalisti rispondevano: “No, non ci troviamo niente di ironico. Nessuno poteva immaginarsi che a qualcuno potesse venire in mente di derubare la stazione di polizia”. Il giovane ladro avrebbe anche potuto farla franca, se non si fosse rivolto subito ai giri di ricettazione locali. Se ne parlava tantissimo e i taser “scottavano” ancora troppo. Per questo sono arrivate diverse soffiate alla polizia e Robert è finito subito in manette.

    Continue Reading...

  • Paul Conroy, un autista americano di convogli andato a lavorare in Iraq per guadagnare qualche soldo in più, si sveglia in una bara, una cassa di legno grezzo. Ha le mani legate ed un bavaglio alla bocca, inoltre ha anche diversi oggetti nella bara, messi lì dalle stesse persone che lo hanno chiuso e seppellito sottoterra, tra i quali un telefono cellulare, unico mezzo per comunicare con l'esterno. E comunicare con l'esterno è esattamente quello che deve fare secondo i suoi aguzzini: l'idea è infatti che il povero camionista, sepolto non si sa dove nel deserto dell'Iraq, convinca governo o ambasciata a pagare un riscatto di 5 milioni di dollari per la sua libertà. E soprattutto che lo faccia prima che finisca l'aria.

    “Buried”, 94 minuti di pura apnea

    Paul Conroy, un autista americano di convogli andato a lavorare in Iraq per guadagnare qualche soldo in più, si sveglia in una bara, una cassa di legno grezzo. Ha le mani legate ed un bavaglio alla bocca, inoltre ha anche diversi oggetti nella bara, messi lì dalle stesse persone che lo hanno chiuso e seppellito sottoterra, tra i quali un telefono cellulare, unico mezzo per comunicare con l'esterno. E comunicare con l'esterno è esattamente quello che deve fare secondo i suoi aguzzini: l'idea è infatti che il povero camionista, sepolto non si sa dove nel deserto dell'Iraq, convinca governo o ambasciata a pagare un riscatto di 5 milioni di dollari per la sua libertà. E soprattutto che lo faccia prima che finisca l'aria.

    Continue Reading...

  • Sconfitti a San Siro, gli uomini di Pioli domenica ospitano al Bentegodi il Cesena. Uno scontro diretto per la salvezza in cui i punti valgono doppio. In classifica comanda ancora la Lazio con 16 punti, inseguita da Milan e Inter a 14, Napoli a 12 e Juventus e Palermo a 11. Sempre più profonda la crisi della Fiorentina, ultima a 5 punti.

    Pato-gol, il Chievo si inchina al Milan

    Sconfitti a San Siro, gli uomini di Pioli domenica ospitano al Bentegodi il Cesena. Uno scontro diretto per la salvezza in cui i punti valgono doppio. In classifica comanda ancora la Lazio con 16 punti, inseguita da Milan e Inter a 14, Napoli a 12 e Juventus e Palermo a 11. Sempre più profonda la crisi della Fiorentina, ultima a 5 punti.

    Continue Reading...

  • Sarà tutta invidia oppure c'è davvero qualcosa che non va?

    Eli-George, rottura o fiori d’arancio?

    Sarà tutta invidia oppure c'è davvero qualcosa che non va?

    Continue Reading...

  • Già nel tardo pomeriggio di ieri, la città ligure era stata vittima delle aggressioni di decine di ultrà (non leggerete mai la parola “tifosi” in questo articolo). I facinorosi hanno danneggiato negozi, pitturato le mura di alcuni monumenti cittadini, oltre a non farsi mancare scontri e lanci di bottiglie con la polizia. Non soddisfatti di quanto fatto nel centro città, i sostenitori più violenti hanno continuato la loro personalissima azione di protesta contro la squadra (rea di essere stata sconfitta in casa, settimana scorsa, dall’Estonia), tagliando le reti di protezione e lanciando, in campo e sugli altri settori occupati dai tifosi (quelli veri) italiani, petardi e fumogeni. Senza dimenticare, pochi istanti prima dell’inizio della partita, l’aggressione degli ultrà ai giocatori serbi sul pullman, con tanto di fumogeno lanciato verso il portiere Stojkovic, trasportato per accertamenti all’ospedale San Martino di Genova.

    Italia-Serbia, la partita mai giocata

    Già nel tardo pomeriggio di ieri, la città ligure era stata vittima delle aggressioni di decine di ultrà (non leggerete mai la parola “tifosi” in questo articolo). I facinorosi hanno danneggiato negozi, pitturato le mura di alcuni monumenti cittadini, oltre a non farsi mancare scontri e lanci di bottiglie con la polizia. Non soddisfatti di quanto fatto nel centro città, i sostenitori più violenti hanno continuato la loro personalissima azione di protesta contro la squadra (rea di essere stata sconfitta in casa, settimana scorsa, dall’Estonia), tagliando le reti di protezione e lanciando, in campo e sugli altri settori occupati dai tifosi (quelli veri) italiani, petardi e fumogeni. Senza dimenticare, pochi istanti prima dell’inizio della partita, l’aggressione degli ultrà ai giocatori serbi sul pullman, con tanto di fumogeno lanciato verso il portiere Stojkovic, trasportato per accertamenti all’ospedale San Martino di Genova.

    Continue Reading...

  • Dom Cobb (Leonardo DiCaprio) è un ladro molto particolare: ruba importanti segreti alle persone dal profondo subconscio durante lo stato onirico, ovvero quando la mente è maggiormente vulnerabile, attraverso una pratica chiamata “estrazione”. La rara abilità di Cobb ne ha fatto una figura molto ricercata nell’ambiente del nuovo spionaggio industriale, ma ne ha fatto anche un ricercato internazionale, sospettato dell’omicidio della moglie (Marion Cotilard).

    Inception, il nuovo mondo di Nolan

    Dom Cobb (Leonardo DiCaprio) è un ladro molto particolare: ruba importanti segreti alle persone dal profondo subconscio durante lo stato onirico, ovvero quando la mente è maggiormente vulnerabile, attraverso una pratica chiamata “estrazione”. La rara abilità di Cobb ne ha fatto una figura molto ricercata nell’ambiente del nuovo spionaggio industriale, ma ne ha fatto anche un ricercato internazionale, sospettato dell’omicidio della moglie (Marion Cotilard).

    Continue Reading...

  • Lele Mora e Fabrizio Corona: la coppia più bella del mondo. Oramai ne parlano tutti della loro presunta relazione, ma il bello è che ogni giorno la vicenda si arricchisce sempre più di particolari piccanti. E se Corona fa di tutto per difendere la sua virilità e la sua immagine di “ragazzo cattivo”, le sue ex donne (e probabilmente non solo loro) se la ridono.

    Liaison Corona-Mora, tutte le verità

    Lele Mora e Fabrizio Corona: la coppia più bella del mondo. Oramai ne parlano tutti della loro presunta relazione, ma il bello è che ogni giorno la vicenda si arricchisce sempre più di particolari piccanti. E se Corona fa di tutto per difendere la sua virilità e la sua immagine di “ragazzo cattivo”, le sue ex donne (e probabilmente non solo loro) se la ridono.

    Continue Reading...