“Spose” a Bisanzio, capitale dell’arte

"Spose in viaggio" giunge a Istanbul

La mostra parte il 1 luglio

Un ponte fra Italia e Turchia. Un ponte tra due mondi, due culture, due religioni.

Exposizione. Da questo legame scaturisce la mostra “Artisti Contemporanei fra Italia e Turchia”, curata da Martina Corgnati e promossa e organizzata dal Ministero degli Affari Esteri.

Un ponte sul Bosforo. La manifestazione prenderà il via il prossimo 1 luglio nella sede espositiva del centro culturale Yapi Kredi, nella vecchia Bisanzio.

Capitale della Cultura. L’evento vede anche la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Istanbul ed è uno degli eventi in programma per celebrare la città turca, quale Capitale Europea della Cultura per l’anno 2010.

In memoria. Tra gli artisti selezionati c’è anche Pippa Bacca, l’artista milanese scomparsa nel 2008, durante “Spose in viaggio”, la performance itinerante che si proponeva di attraversare in autostop undici paesi teatro di conflitti armati vestendo un abito da sposa. Questo al fine di promuovere la pace e la fiducia nel prossimo. Un viaggio che si interrupe a Gezbe (proprio in Turchia), il 31 marzo 2008, quando l’artista venne brutalmente violentata e assassinata.

Un rapporto di lunga data. Nel passato furono moltissimi gli artisti che dall’Italia intrapresero il viaggio verso Istanbul. Alcuni, attirati dal fascino indiscusso di questa metropoli, capitale di due grandi imperi e città in continua trasformazione, addirittura vi si stabilirono permanentemente. Ampia è la letteratura al riguardo e numerose le esposizioni, anche recenti, che ne hanno dato conto.

Venezia-Istanbul e ritorno. L’originalità della mostra che partirà il prossimo 1 luglio consiste nel ricordare quel flusso (numericamente anche consistente) di artisti che negli ultimi trent’anni hanno fatto spola tra Turchia e Italia, alla ricerca di un dialogo sempre più intenso nel campo delle arti visive. Questa partnership è visibile anche considerando la costante presenza della Turchia alla Biennale di Venezia, la frequenza di esposizioni collettive e personali dedicate a giovani artisti turchi organizzate in Italia e i tanti progetti misti intrapresi negli ultimi anni.

Arte in movimento. Gli artisti interpellati per l’esposizione (oltre a Pippa Bacca, anche  Hüseyin Bahri Alptekin,  Fatma Bucak, Danilo Correale, Irem Incedasi e Aldo Mondino) intendono rappresentare – con modalità differenti ovvio – uno scopo ben preciso: quello di raffigurare i ponti e le zone di transito fra luoghi e culture diverse. Per chi è in viaggio da quelle parti, un evento quindi da non perdere.

C. Bes.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About admin