Krasic e Cavani, cinque gol in due

Cavani con la maglia del Napoli (fonte web)

Quinta giornata di sorprese in serie A.

Una strana coppia. Uno è biondo, nato in quella fetta di terra della ex Jugoslavia che oggi si chiama Serbia, e gioca sulla fascia destra di centrocampo con la maglia bianconera. L’altro è moro e capellone, un attaccante uruguagio con la faccia da ragazzino, che segna per il Napoli. Entrambi, ieri, hanno trascinato le loro squadre alla vittoria.

Nuovi protagonisti. Sono Milos Krasic e Edinson Cavani. Tre gol per il primo contro il Cagliari, doppietta in meno di mezzora di gioco per il secondo contro il Cesena. Personaggi che emergono nel resoconto di questa quinta giornata di campionato. Come di consueto ecco il resonconto completo dell’ultimo weekend di calcio.

L’angelo biondo. Inseguito per mezza estate da Beppe Marotta, il direttore sportivo della Juventus, Krasic è costato 15 milioni di euro. Giocava nel Cska Mosca, il nuovo Nedved, società con cui ha vinto quasi tutto. Uno dei pochi a essere sempre positivo in questo altalenante inizio di stagione juventino, Krasic ieri si è messo i suoi compagni sulle spalle e li ha condotti alla vittoria. Due reti frutto di altrettanti bolidi di destro scagliati dal limite dell’area e un gol di rapina, sgusciando via al suo marcatore diretto. I tifosi bianconeri già lo adorano e Delneri parla di una Juve Krasic-dipendente.

El Botija. Per averlo al Napoli, De Laurentis ha dovuto sborsare ben 17 milioni di euro a Zamparini, presidente del Palermo. Ma lui, El Bojita (“il ragazzino”), come lo soprannominavano in Uruguay a inizio carriera, sta dimostrando di valerli tutti quei soldi. Cinque reti in campionato, capocannoniere insieme a Eto’o, e due reti ieri che sono un mix di tecnica e istinto. Nel primo ha dribblato secco due difensori del Cesena e ha battuto Antonioli con un diagonale millimetrico di sinistro. Nel secondo ha ricevuto palla da Lavezzi al limite dell’area e, con un tocco di interno destro in corsa, ha segnato con un pallonetto a giro. Chapeau.

Paura di volare. Cade il Chievo in casa contro la Lazio di Zarate, che a Verona segna (quasi) sempre. Siamo solo all’inizio del campionato, quindi nessun verdetto definitivo, ma i gialloblù tendono a trovarsi meglio in campo quando giocano fuori casa. Al Bentegodi, finora, le gioie sono state poche.

Classifica corta. Con la sconfitta dell’Inter a Roma e le vittorie di molte squadre inseguitrici, la classifica si è accorciata di molto. Insieme ai nerazzurri, in testa, c’è la Lazio, poi otto squadre in due punti, a testimoniare che quest’anno il campionato potrebbe essere molto più equilibrato del solito.

Dino Guerrini

Risultati 5^ Giornata:
Milan-Genoa = 1-0
Roma-Inter = 1-0
Cesena-Napoli = 1-4
Sampdoria-Udinese = 0-0
Fiorentina-Parma = 2-0
Palermo-Lecce = 2-2
Bari-Brescia = 2-1
Chievo-Lazio = 0-1
Catania-Bologna = 1-1
Juventus-Cagliari = 4-2

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About admin