Marmitte tuonanti al Motorbike Expo

Donne e motori, un'accoppiata sempre vincente (fonte: dal web)

Riscaldate i motori dei vostri bolidi e preparatevi a partecipare all’invasione della Fiera di Verona: sta per cominciare il Motor Bike Expo 2011.

Numeri da capogiro. Da domani a domenica Verona sarà, infatti, la capitale delle due ruote e dei motori. La rombante rassegna, che quest’anno arriva alla terza edizione, prevede l’arrivo di oltre centomila appassionati e la presenza di 800 espositori suddivisi in sette padiglioni.

“The Doctor” Rossi. Insomma una delle più grandi ed estese manifestazioni che Veronafiere abbia mai ospitato e che darà alla provincia scaligera un indotto pari a 20 milioni di euro. Il costo del biglietto d’ingresso: 16 euro. tantissimi i motivi di interesse della rassegna. A cominciare dalle anteprime offerte da Ducati: la casa di Borgo Panigale porterà alla manifestazione la Desmosedici Gp con la nuova livrea caratterizzata dal mitico numero 46 di Valentino Rossi, più la nuova colorazione Diamond Black del Diavel, in consegna proprio in questi giorni presso i Ducati Store di tutto il mondo.

I customers potranno sbizzarrirsi. Fedele alla sua origine, Motor Bike Expo si conferma anche il principale appuntamento per il settore del custom e delle moto special e personalizzate. Insieme agli ospiti provenienti da Europa, USA e Asia (autentiche stelle del firmamento biker) quest’anno, per la prima volta, sarà presente anche la FIC, la Federazione dei Costruttori e Preparatori Italiani.

La Rewin ti “disegna” la tuta addosso. E oltre agli accessori per le due ruote, ci sarà ampio spazio anche per l’abbigliamento sportivo con numerosi stand e grandi marche. La vicentina Rewin domenica offrirà un appuntamento da non perdere con l’arte del body painting: presso lo stand un artista dipingerà direttamente sul corpo di una modella una tuta da motociclista della nota azienda che ha vestito grandi campioni quali Capirossi, Roberts jr, Barros e De Angelis.

Si allevano i “cuccioli” della velocità. L’area esterna, oltre a offrire spettacoli vari quali esibizioni di trial, supermotard, scooter da competizione, stuntman e test drive di veicoli innovativi ed ecologici, la manifestazione di quest’anno sarà anche la sede del Mini GP School, un vero e proprio campionato-scuola di velocità dove, nella giornata di sabato, si batteranno in gara i pulcini delle due ruote (nati dal 2001) per diventare i grandi piloti del futuro.

E dopo le moto anche le bici. Inutile dirlo: le due ruote tirano. E mentre si sta per inaugurare la rassegna dedicata al mondo delle moto, già è nell’aria la trattativa per portare a Verona la Fiera della bicicletta e dell’intero settore dedicato alle due ruote non motorizzate.

Francesco Iannò

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About admin