Sul tetto del mondo, il folk made in Modena

I Modena City Ramblers in Fnac (foto di Boris Puggia)

I Modena City Ramblers in Fnac (foto di Boris Puggia)

E siamo a giunti a dodici. Stiamo parlando degli album a cui è arrivata la storica band dei Modena City Ramblers. Presentato alla Fnac lo scorso lunedì “Sul tetto del mondo” è un lavoro che segna la maturità per i rivoluzionari d’un tempo e che arriva dopo una serie di eventi che hanno scosso il gruppo in questi ultimi anni.

Combat Folk. Nel 1993 con un disco intitolato proprio in questo modo – che celebrava anche il celebre “Combat Rock” dei britannici Clash – i “Ramblers” inventarono un nuovo genere musicale e da allora hanno riempito piazze, sale e cantine di tutto lo stivale con la loro musica. Come il concertone del Primo Maggio a Roma che oramai è un palco a cui non possono mai rinunciare. Una musica che dichiara eterno amore al folk irlandese e che mescola musiche popolari italiane, scozzesi, celtiche e balcaniche. Dove hanno raccontato storie di tutti e di nessuno come nelle poetiche rivisitazioni di “Cent’anni di solitudine” di Gabriel Garcia Marquez.

Fnac d’autore. Come sempre negli ultimi tempi la Fnac invita i migliori artisti della scena italiana e non, regalando al pubblico uno spazio dove incontrare da vicino i propri beniamini. Questa volta è toccato ai Modena City Ramblers esibirsi (rigorosamente) live. Dopo una felice chiacchierata molto rilassata con il pubblico Davide “Dudu” e compagni si sono cimentati in due pezzi del nuovo disco e su richiesta di uno storico fan hanno proposto un classico del loro repertorio, l’amatissima “Un giorno di pioggia”.

Tra Guiness e Spagna. La “grande famiglia” – come amano definirsi – è pronta per il nuovo tour. Dopo Genova e Bologna – dove hanno allegramente celebrato a suon di Guinness la festa di San Patrizio – numerose sono le date in programma compreso una toccata e fuga spagnola con Madrid e Barcellona. Preparatevi a bere ettolitri di birra perché un bicchiere elevato e un eterno ultimo brindisi non possono mai mancare quando sono nei paraggi i Modena City Ramblers!

Boris Puggia

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About admin