WMA, il top della musica italiana in Arena

C'era anche Emma tra i vincitori dei WMA (foto: dal web)

Il ciclone Wind Music Awards, che ha travolto Verona per due interminabili serate, ha chiuso i battenti.

Hit nazionali e non. Dopo un divertente inizio venerdì – rovinato in parte dalla pioggia che è caduta quasi ininterrottamente per qualche ora – sabato per fortuna è filato tutto liscio. La manifestazione, giunta quest’anno alla sua quinta edizione, premia gli artisti italiani che hanno raggiunto la cima delle classifiche di vendita di dischi e singoli e quelle più scaricate digitalmente dal web. Un po’ come i vecchi dischi d’oro e di platino.

Show per nottambuli. Quasi cinquanta artisti hanno calcato il palco dell’Arena di Verona in due giornate che si sono rivelate, come già detto, interminabili. La prima infatti, complice il maltempo, è terminata poco dopo le tre e mezza di notte! Lo show tra sabato e domenica è scivolato via più velocemente concludendosi quasi un’ora prima rispetto al precedente (sempre piuttosto tardi comunque).

Pop senza confini. Nella due giorni musica per tutti i gusti, per giovani e meno giovani. Giusto per citare alcuni dei numerosi cantanti che hanno partecipato alla kermesse: Luciano Ligabue, Zucchero, Biagio Antonacci, Elisa, Cesare Cremonini, Fabri Fibra, Max Pezzali, Subsonica, Francesco Renga, Pooh, Modà, Negramaro, Fiorella Mannoia, Emma e Raphael Gualazzi. La creme del pop-rock italico. C’è stato spazio anche per miti intramontabili come Gino Paoli e Renato Zero che hanno duettato in due classici della canzone italiana: “Senza fine” e “Una lunga storia d’amore”.

Vanessa co-conduttrice delle due serata (foto: web)

Comicità al potere. A dirigere l’andirivieni continuo di cantanti sul palco dell’Arena ci hanno pensato l’ormai veterana Vanessa Incontrada, arrivata quì alla sua seconda edizione da conduttrice, accompagnata dal più irriverente comico della tv italiana, Mr. Teo Mammuccari. A far ridere il numeroso pubblico accorso da tutto lo stivale oltre al comico romano è toccato a Giorgio Panariello. L’attore toscano ha avuto modo anche di parlare dello show che terrà a luglio all’Arena dove porterà in scena il suo ultimo spettacolo, l’esilarante “Panariello non esiste”.

La sottosegretaria. E dopo la polemica sul possibile arrivo di due ministeri da Roma direzione nord Italia il simpatico Giorgino ha deciso di proporsi come segretario politico. Ebbene sì, ma a patto che Vanessa Incontrada possa per lui “vestire” i panni della per così dire si… sottosegretaria! “Altrimenti che gusto c’è!”. Noi di Paparazzi c’eravamo. Ma per chi se le fosse perse non resta che attendere a giugno la messa in onda delle registrazioni su Italia 1, rispettivamente il 7, 14, e 21 e darvi appuntamento alla prossima edizione del 2012.

Dal nostro inviato Boris Puggia

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About admin