Francesca Martini è la “Giulietta” del 2011

Francesca Martini alla Casa di Giulietta (foto di Boris Puggia)

Turisti accalcati davanti ai cancelli della casa di Giulietta.

Premio veronese. Tutti a chiedersi che mai stia succedendo con quel via vai di personaggi illustri. Nel dubbio continuano a scattare foto, non si sa mai chi possa sbucare fuori. L’occasione è una celebrazione unica, divenuta oramai un classico per la città di Verona. Stiamo parlando del Premio Giulietta 2011, svoltosi lo scorso venerdì.

And the winner is … Francesca Martini. Siamo molto orgogliosi di annunciare che quest’anno la vincitrice sia stata una nostra concittadina, il sottosegretario al Ministero della Salute Francesca Martini. Laureata in lingue e letterature straniere, è stata capogruppo per la Lega Nord della Commissione Affari Sociali della Camera ed Assessore alle politiche sanitarie della regione Veneto prima di diventare nel 2008 sottosegretario. Come ogni anno viene consegnata la statuetta dell’eroina shakespeariana a colei che si sia distinta “per la capacità di coniugare la propria professione con la vita privata”.

La Martini posa vicino alla statua di Giulietta (foto di Boris Puggia)

Simbolo di Verona. Una giornata che Francesca Martini ricorderà sicuramente per tutta la vita. La commozione per la Martini, veronese doc, è visibile da subito, quando arriva attorno alle 19 alla casa che secondo la leggenda fu della ribelle Capuleti. Decide così di posare per le foto di rito accanto alla statua dello scultore Felice Nalin, simbolo di questo premio. Quest’anno è proprio lei la nostra Giulietta.

Campionesse di vita. Giovanni Rana l’ha voluta insignire del premio. Il comitato con a capo il re dei tortellini ha per lei una motivazione nobile: “per il suo impegno sociale e per essere la prima donna veronese a ricoprire un incarico governativo”. Vent’anni di giuliette: da Carla Fracci a Mariele Ventre, da Manuela Di Centa a Paola Pezzo, Moira Orfei, Alda Merini, Licia Colò, Gigliola Cinquetti, Federica Pellegrini e Katia Ricciarelli. Donne che per il nostro Paese molto hanno fatto e per questo meritano sicuramente la nostra gratitudine e la nostra stima.

Boris Puggia

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About admin