Un uragano estivo a Verona

Un bianco e nero di Luchino Visconti (Fonte: dal web)

Un bianco e nero di Luchino Visconti (Fonte: dal web)

Presentazione importante per un libro che sa molto di Verona. Vuoi per i luoghi in cui è ambientata la storia, vuoi per l’autrice stessa dell’opera, scaligera anch’essa. Verrà presentato venerdì, in libreria “Gheduzzi”, a pochi passi da Piazza Erbe, il primo romanzo di Elena Pigozzi, “Uragano d’estate” (vincitore del Premio Città di Penne – Opera Prima 2009).

Il romanzo, ambientato nel 1953 a Verona, Valeggio sul Mincio e Custoza racconta la storia di quanto accadde quando il celebre regista Luchino Visconti (tra i più grandi esponenenti del Neorealismo) e la sua troupe, per oltre tre mesi, coinvolsero gli abitanti a recitare a fianco di Alida Valli e Massimo Girotti, per quello che diventerà “Senso”, ma che in origine avrebbe dovuto chiamarsi “Uragano d’estate”. Un intreccio di amicizie e amori dentro e fuori dal set sullo sfondo di un’Italia che usciva dal dopoguerra lentamente ma con rinnovate speranze.

Elena Pigozzi è nata a Verona, ma vive e lavora a Milano. Ha scritto un monologo teatrale, “Eppure lo amo”, liberamente tratto da Ovidio, e il saggio “La letteratura al femminile” (Giunti, Firenze 1998). A condurre l’incontro il Dott. Claudio Gallo, docente di “Storia del fumetto” all’Università di Verona ed esperto in letteratura popolare per la biblioteca civica.

Roberto Carrisi

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About michele iannibelli