Pato, la bella Stephany Brito lo mette nei guai

Uno scatto molto sensuale di Stephany Brito (foto: dal web)

Il cuore di Pato è stato rapito da Barbara Berlusconi e sembra che per lui la sfera sentimentale stia per far sbocciare rose e fiori.

Ex amore. Peccato che la storia con Sthefany Brito, 24enne attrice ex moglie dell’asso rossonero, stia per fargli passare grane giudiziarie non da poco. Per la Brito l’ex marito dovrebbe andare in galera, perché secondo la legge carioca il coniuge che non paga gli alimenti sanciti dalla giustizia al momento del divorzio rischia le sbarre.

Baby pensione? Pato avrebbe però ottenuto nei giorni scorsi in tribunale la sospensione della pensione che si era impegnato a pagare durante il matrimonio come compensazione per l’abbandono della carriera di attrice di telenovelas da parte di Sthefany.

Troppo pochi duemila euro. Il pagamento è andato avanti fino a quando i due sono rimasti sposati, poi si è interrotto. “Dopo il divorzio, lui le ha offerto cinquemila reais al mese (circa 2.000 euro, ndr) fino alla fine dell’anno, somma che la mia cliente ha giudicato insufficiente” ha fatto sapere l’avvocato della Brito. La vicenda, dunque, è finita in tribunale.

Alexandre Pato e Sthefany Brito ai bei tempi (foto: dal web)

Alexandre Pato e Sthefany Brito ai bei tempi (foto: dal web)

Guerra. In febbraio un giudice di Rio aveva fissato in 50mila reis (circa 23mila euro) la cifra che Pato doveva versare all’ex moglie, ma il milanista ha chiesto una sospensione. Ora la quarta camera civile del Tribunale di Rio ha accolto il suo ricorso. La Brito non si arrende: “Faremo annullare questa sospensione – afferma un legale – stiamo studiando il modo per chiedere il carcere per Pato per inadempienza”.

Papero dalle uova d’oro. Nel frattempo Pato si gode la figlia del presidente rossonero nonché presidente del Consiglio Berlusconi. Nel futuro del Milan, visto l’età del Cavaliere e preso atto dello scarso interesse verso i colori del Milan da parte di Marina e Pier Silvio Berlusconi, Barbara si sta avvicinando prepotentemente agli uffici alti della società.

Il rischio. A quel punto la storia d’amore si trasformerebbe in un legame tra un dipendente e la presidente stessa: in caso di offerta irrinunciabile, stile Kakà al Real Madrid o meglio ancora quella fatta pervenire nel gennaio precedente dal Manchester City, prevarrà la valutazione economica o quella affettivo-sentimentale? Insomma si spera che tra i due le rose fioriranno davvero fino in fondo, altrimenti per Pato l‘ambiente Milan potrebbe non essere più “l‘Eden“ di questi ultimi mesi ed a quel punto le porte d’uscita potrebbero aprirsi provocando un, doppio clamoroso divorzio.

Francesco Iannò

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About admin