Tea, la playgirl senza peli sulla lingua

Tea con labbra rosso fuoco in una posa provocante (fonte: web)

“Weird stuff” vol 3. Terzo appuntamento con la rassegna dedicata ai personaggi più strampalati, insoliti e distorti (chi più ne ha più ne metta) dell’universo internet. Oggi parleremo di Tea Hacic-Vlahovic, o più semplicemente Tea, una giovane blogger di cui si fa un gran parlare in rete per via dei suoi bizzarri articoli. Cura settimanalmente una rubrica ­(Tea’s Tacos) su Vice, una rivista/webzine di culto tra gli under 30, fruibile in ben 28 Paesi.

Racconti bizzarri di una playgirl. Senza peli sulla lingua Tea racconta le sue avventure sessuali (l’ultimo è un “banale” ménage à trois in compagnia di due casanova italiani), le esperienze lavorative, la movida milanese, e altro ancora. L’abbiamo voluta raggiungere per un’intervista e scoprire un po’ questo personaggio del web.

Ciao Tea, leggendo la tua biografia si scopre che sei croata, trapiantata negli Stati Uniti ed infine sbarcata a Milano. Come mai questo girovagare per il mondo? Già in mente la prossima destinazione o per il momento ti fermi un po’ da noi?

Sono andata in America quando ero piccola perché in Croazia c’era la guerra, poi sono venuta in Italia per studiare moda. A me piace Milano, vorrei fermarmi un po’ qui da voi, ma tutto dipenderà se troverò o meno un “vero” lavoro. La ricerca al momento non ha dato i suoi frutti. Se non riuscirò a rimanere qui andrò a Los Angeles o Reno e aprirò un Casino Motel!

Che opinione ti sei fatta degli uomini e delle donne italiane?

Ho scritto un articolo, “Italian Stallions” su Vice, dove spiego qual’è l’atteggiamento degli italiani nei confronti del sesso e come si comportano quando escono con noi donne. In generale gli italiani sono come i croati: molto passionali, divertenti e amanti dell’alcool.

Sempre a proposito del Bel Paese: oltre ai soliti stereotipi (cucina, moda, arte…) che cosa non conoscevi dell’Italia che ti ha piacevolmente stupita? E cosa ti ha deluso?

Ho apprezzato il vostro concetto di “aperitivo”, con tanto di buffet, molto in voga a Milano e Roma. Ma subito dopo sono rimasta delusa dal fatto che questo aperitivo mi facesse ingrassare.

Attualmente sei una corrispondente per Vice Italia, dove parli delle tue avventure lavorative e non solo. Una curiosità: ma le storie che racconti sono vere al 100% o possiamo definirle più verosimili?

È tutto verissimo!! Solo cambio i nomi e alcuni piccoli dettagli sui personaggi in questione perché, sai, non vorrei per vendetta essere ammazzata (anche se potrebbe essere un modo di morire molto chic).

Questa domanda è un nostro classico: qual è la tua scala di valori, dal più importante al meno importante, tra i seguenti: sesso, amore, fama, denaro, salute, amicizia.

Salute, fama, denaro, amicizia, amore, sesso.

Parli spesso, quasi ossessivamente, del sesso. Sembra una specie di dipendenza per te. È davvero così? O è la gente che vuole sentir parlare solo di quello e tu non fai altro che accontentarla?

Sinceramente penso ci sarebbero molte altre cose più interessanti da dire, però è anche vero che ho fatto, e faccio, sesso con molte persone e nelle situazioni più strane. Quindi non mi sorprende che le persone vogliano sentire le mie storie. Fintanto che la gente è interessata io sono disposta a condividere le mie storie.

Ci sono ragazze che come trampolino di lancio si spogliano o girano dei film porno. Poi divenute ricche e conosciute abbandonano per dedicarsi a tutt’altro. Il caso di Sasha Grey è emblematico! Qual è la tua opinione a riguardo?

Io sostengo tutte le donne, soprattutto quelle forti. Mi riferisco a quelle donne che, agli occhi della società, si comportano in un modo “sbagliato” nei confronti della altre donne e vengono per questo messe alla gogna. Secondo me sono coraggiose e non le criticherò mai!

Ti aspettiamo a Verona!

Spero di venirvi presto a trovare!

Boris Puggia

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About redazione