Profumo diSvolta

“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”

La Basilicata? E cos’è?

articolo-624x414

E poi ti chiedono: Da dove vieni? Dalla Basilicata. Basilicata! Ah si, allora ciao Basilico!

No io sono lucano! Lucano? E dov’è la Lucania? È al sud, è un angolo di mondo racchiuso fra tre terre, al centro tra la Calabra, la Campania e la Puglia. Ed è una bellezza.
Io vengo dalla Lucania, sono lucano perché la mia regione non viene mai nominata durante il meteo, ma noto che c’è sempre il sole.

Sei lucano… Ah si in Basilicata dove c’è la Fiat. Si, ma “fortunatamente” lucano.
Per tante ragioni:
Sei lucano se quando dici vengo dalla Basilicata: “Ah allora sei basilichese?” e tu “NO LUCANO”.
Sei lucano se per mancanza di personaggi famosi gli autografi si chiedono ai giornalisti del tg3.
Sei lucano se viaggi sulla Salerno-Reggio Calabria e la sulla Basentana, vantandoti di avere anche l’antica Via Appia.

Devi sapere che nelle tavole lucane trovi piatti con i colori della terra, senza pesticidi e veleni. Quando torni a casa senti sempre la mamma ripetere “Mangia che devi crescere”. Se vengo dalla Basilicata, tranquillo che non ti porto mica il Basilico, ma il salame “paesano”… roba genuina.

Sei lucano se ti senti “brigante” nello spirito, perchè le recite a scuola non erano il classico presepe vivente o cappuccetto rosso ma Crocco, Serravalle e Ninco Nanco e nessuno di noi voleva fare il “Borbone”.
Sei lucano? Allora dai la prossima volta portaci l’amaro!
Sei lucano se sai cosa vuol dire il pane di Matera, se i matrimoni durano tre giorni e il vino è rigorosamente Aglianico del Vulture.
Se da bambino giocavi nella squadra del tuo paese e sognavi, un giorno, di portarla in serie A. Se giocavi per strada tutto il pomeriggio e la sera tornavi a casa con le ginocchia “sbucciate”.
Sei lucano se a Gennaio iniziavi già ad organizzarti per il fuoco di San Giuseppe.

20100729_Cathedral_and_Sassis_Matera_Italy

Devi sapere che in Lucania quando ti svegli vedi il sole, i monti e il nibbio – che è il re dei cieli lucani – con il suo volo controlla la vita del paese, quel paese che sembra indifferente allo scorrere del tempo.

È la terra dei mietitori, persone semplici e umili, speciali, e anche grandi lavoratori. Per le strade del tuo paesello trovi solo donne che stanno sedute su scalini di paesi svuotati di figli.
In Lucania puoi decidere se andare al mare sullo Ionio o sul Tirreno, senza uscire dalla tua regione. A chi lo chiama Sud con tono dispregiativo, io rispondo che al Sud sai cosa vuol dire l’affetto, la cordialità e i sentimenti veri: guardandoti intorno ti accorgi che è un posto meraviglioso, perché se ti chiamano “terrone” tu ne vai comunque fiero.

In un celebre film si dice: “Se vai al Sud piangi due volte: quando arrivi e quando te ne vai”. In Lucania arrivi e non vai più via perchè il tuo cuore – un bel pezzo del tuo cuore – resta in questa terra meravigliosa, bellezza inesplorata.

La Basilicata è una terra che non offre tanto, ma sei consapevole di amarla perchè ad essere lucano non ci perdi niente. Anzi ci guadagni soltanto, perché se sei lucano, sei la persona più fortunata del mondo.

Michele Incampo

foto di Pasquale Carbone

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About michele iannibelli