Music non stop nella terra dei canguri

David Guetta in azione (fonte: dal web)

David Guetta in azione (fonte: dal web)

Superstar DJs, here we go. Sarà il sole cocente, sarà la presenza di persone di ogni genere ed età che affollano a qualsiasi ora del giorno e della notte pub, ristoranti e centri commerciali, ma in questo momento la terra dei canguri è il luogo ideale per ascoltare la migliore musica in circolazione.

Tre importanti eventi stanno mettendo in fibrillazione il popolo della musica, facendo vendere centinaia di migliaia di biglietti ai box office e la cosa non può che sorprendere dinnanzi alla crisi del mercato musicale. La formula album con tour a seguire ha assunto un ruolo essenziale per ogni artista e questo ormai è un principio cardine di ogni buon manager e produttore.
Si è concluso da poco il Future Music Festival 2010, manifestazione che unisce i più grandi nomi della musica elettronica con le icone hip hop, pop e indie rock per un totale di dieci ore di musica non stop. Cinque le tappe che l’evento ha toccato quest’anno, cominciando con Brisbane lo scorso febbraio per poi proseguire con Perth, Sydney, Melbourne e Adelaide. Dopo aver ospitato artisti quali Nerd, Basement Jaxx e Chemical Brothers quest’anno la line up prevedeva, tra gli altri, il dj più richiesto in Europa Mr. David Guetta, Franz Ferdinand, Prodigy, Boyz Noize e Sven Vath. Ed è stato – come d’altra parte preventivabile – un successone.

Altro momento clou sarà l’attesissimo show di Lady Gaga. La giovanissima italoamericana che sta scalando le classifiche mondiali e il cui ultimo videoclip assieme a Beyoncè sta facendo scalpore per qualche fotogramma eccessivamente hot. L’eclettica newyorkese ha in serbo ben tredici date sul suolo australiano, mica male per una che non molto tempo fa sognava di diventare una star.

Poco più in la esattamente i primi di Maggio sarà tempo di elettronica a 360 gradi con il Creamfield Festival giunto alla dodicesima edizione, che si svolgerà in quattro diverse location. E ci sarà anche una fetta d’Italia con i vicentini “The Bloody Beetroots” che in cartello sono evidenziati come deejay di testa. Il duo, che durante i set ama nascondersi dietro la maschera di Vernon, il cattivo di Spiderman, è divenuto celebre grazie ai numerosi remix. Nel 2009 è arrivato il successo mondiale con l’album Romborama che in Australia ha raggiunto la seconda posizione sul portale Itunes e in radio sono onnipresenti con il singolo Warp.
Veneti alla conquista dei dancefloor internazionale verrebbe da dire, che le danze abbiano inizio!

Boris Puggia
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

About admin