NextGEN Gallery Plugin Not found

Tag Archives: Cinema

Cinema Archive

  • Cult movies o disgustosi fenomeni commerciali? La scelta su come definirli spetta al gusto di ciascuno, fatto sta che al botteghino e sulle pay tv hanno fatto il botto. Capostipite: "Hostel" di Eli Roth.

    Torture porn: punto di non ritorno

    Cult movies o disgustosi fenomeni commerciali? La scelta su come definirli spetta al gusto di ciascuno, fatto sta che al botteghino e sulle pay tv hanno fatto il botto. Capostipite: "Hostel" di Eli Roth.

    Continue Reading...

  • In una parola: anomalo. Sì: Martin Scorsese ci ha regalato un’altra sua prova d’autore che però lascia sopra tante teste un bel punto di domanda. Stiamo parlando di “Hugo Cabret” […]

    Scorsese e i primi passi del cinema con Hugo

    In una parola: anomalo. Sì: Martin Scorsese ci ha regalato un’altra sua prova d’autore che però lascia sopra tante teste un bel punto di domanda. Stiamo parlando di “Hugo Cabret” […]

    Continue Reading...

  • Nel grande showbiz di Hollywood tutte le coppie prima o poi scoppiano, ma ci sono ovviamente le eccezioni che confermano la regola.

    Johnny Depp e Vanessa Paradis: è crisi

    Nel grande showbiz di Hollywood tutte le coppie prima o poi scoppiano, ma ci sono ovviamente le eccezioni che confermano la regola.

    Continue Reading...

  • Lady Gaga farà parte di una puntata del cartoon e (forse) dovrà interpretare...

    Lady G tra Simspons, topless e rumors vari

    Lady Gaga farà parte di una puntata del cartoon e (forse) dovrà interpretare...

    Continue Reading...

  • Quando si dice un film davvero divertente.

Comicità autentica. E il bello è che non è questione di genio: Checco Zalone c'ha la faccia da idiota del villaggio e la parte gli riesce perfettamente. Che poi il film sia anche una fotografia sociologica questo è da vedere, ma intanto, se l'intento era quello di farci scompisciare dalle risate, possiamo dire che la pellicola è fin troppo riuscita. Stiamo parlando di "Che bella giornata" (2011, nelle sale in questo momento) di Gennaro Nunziante con protagonista il cabarettista di Zelig Checco Zalone, alla sua seconda apparizione cinematografica.

Avatar sconfitto. Sembra addirittura paradossale il successo di questo film che solo nei primi due giorni di proiezione ha incassato ben sette milioni di euro al botteghino superando i ben più pubblicizzati "Avatar" e "Harry Potter", a sottolineare come l'italiano (o spettatore italiano) abbia sempre più voglia di ridere e divertirsi.

    Un Checco Zalone da record

    Quando si dice un film davvero divertente. Comicità autentica. E il bello è che non è questione di genio: Checco Zalone c'ha la faccia da idiota del villaggio e la parte gli riesce perfettamente. Che poi il film sia anche una fotografia sociologica questo è da vedere, ma intanto, se l'intento era quello di farci scompisciare dalle risate, possiamo dire che la pellicola è fin troppo riuscita. Stiamo parlando di "Che bella giornata" (2011, nelle sale in questo momento) di Gennaro Nunziante con protagonista il cabarettista di Zelig Checco Zalone, alla sua seconda apparizione cinematografica. Avatar sconfitto. Sembra addirittura paradossale il successo di questo film che solo nei primi due giorni di proiezione ha incassato ben sette milioni di euro al botteghino superando i ben più pubblicizzati "Avatar" e "Harry Potter", a sottolineare come l'italiano (o spettatore italiano) abbia sempre più voglia di ridere e divertirsi.

    Continue Reading...

  • Dom Cobb (Leonardo DiCaprio) è un ladro molto particolare: ruba importanti segreti alle persone dal profondo subconscio durante lo stato onirico, ovvero quando la mente è maggiormente vulnerabile, attraverso una pratica chiamata “estrazione”. La rara abilità di Cobb ne ha fatto una figura molto ricercata nell’ambiente del nuovo spionaggio industriale, ma ne ha fatto anche un ricercato internazionale, sospettato dell’omicidio della moglie (Marion Cotilard).

    Inception, il nuovo mondo di Nolan

    Dom Cobb (Leonardo DiCaprio) è un ladro molto particolare: ruba importanti segreti alle persone dal profondo subconscio durante lo stato onirico, ovvero quando la mente è maggiormente vulnerabile, attraverso una pratica chiamata “estrazione”. La rara abilità di Cobb ne ha fatto una figura molto ricercata nell’ambiente del nuovo spionaggio industriale, ma ne ha fatto anche un ricercato internazionale, sospettato dell’omicidio della moglie (Marion Cotilard).

    Continue Reading...

  • Thomas Anderson (Keanu Reeves) è un giovane hacker che nel giro degli internauti si fa chiamare Neo, e che da un pò di tempo comincia ad avvertire qualcosa di strano nella realtà. Un giorno viene contattato da un certo Morpheus, capo di una banda di altri criminali informatici, tra le cui fila c'è pure una donna graziosa che si fa chiamare Trinity. Dopo questo contatto Neo comincia a essere seguito da alcuni agenti capeggiati da un certo Smith. A questo punto Morpheus decide di spiegare a Neo cosa succede e questo scopre che la realtà non è altro che un mondo virtuale che le macchine, dopo aver vinto una lunga guerra, utilizzano per tenerci sotto controllo all'interno di grandi campi di coltivazione per attingere dai nostri corpi le energie per sopravvivere. Neo, una volta svegliato nel mondo vero, si ritrova in una nave comandata dallo stesso Morpheus, la Nabucchodnezzar. Morpheus crede che Neo sia l'Eletto, ossia colui che è in grado di non sottostare alle regole di Matrix e che porterà in salvo l'Umanità.

    Matrix, il boom dei Wachowsky Bros

    Thomas Anderson (Keanu Reeves) è un giovane hacker che nel giro degli internauti si fa chiamare Neo, e che da un pò di tempo comincia ad avvertire qualcosa di strano nella realtà. Un giorno viene contattato da un certo Morpheus, capo di una banda di altri criminali informatici, tra le cui fila c'è pure una donna graziosa che si fa chiamare Trinity. Dopo questo contatto Neo comincia a essere seguito da alcuni agenti capeggiati da un certo Smith. A questo punto Morpheus decide di spiegare a Neo cosa succede e questo scopre che la realtà non è altro che un mondo virtuale che le macchine, dopo aver vinto una lunga guerra, utilizzano per tenerci sotto controllo all'interno di grandi campi di coltivazione per attingere dai nostri corpi le energie per sopravvivere. Neo, una volta svegliato nel mondo vero, si ritrova in una nave comandata dallo stesso Morpheus, la Nabucchodnezzar. Morpheus crede che Neo sia l'Eletto, ossia colui che è in grado di non sottostare alle regole di Matrix e che porterà in salvo l'Umanità.

    Continue Reading...

  • Da questa settimana Paparazzinews si occuperà, una volta alla settimana, di consigliarvi alcune pellicole che hanno fatto la storia del cinema sia recente che classico. Il film della settimana, visto l'imminente taglio dei nastri del Festival di Venezia, è "Donnie Darko" di Richard Kelly. Un omaggio indiretto al festival del cinema nostrano che lo ha reso celebre e soprattutto un film di culto.

Un Destino già scritto. Ogni essere vivente segue un percorso prestabilito. Ma ci sono confini che a volte la vita ti chiede di varcare. "Donnie Darko" (2001) di Richard Kelly è una miscela di esoterismo e fantascienza che non ha avuto fortuna in America alla prima uscita. Solo la presentazione fuori concorso al Festival di Venezia del 2004 rese "Donnie Darko" una pellicola di culto apprezzata da tutta la critica e dal pubblico. Addirittura venne posizionato da una rinomata rivista tra i cento film più belli di tutta la storia.

    Solipsismo e morte: Donnie Darko

    Da questa settimana Paparazzinews si occuperà, una volta alla settimana, di consigliarvi alcune pellicole che hanno fatto la storia del cinema sia recente che classico. Il film della settimana, visto l'imminente taglio dei nastri del Festival di Venezia, è "Donnie Darko" di Richard Kelly. Un omaggio indiretto al festival del cinema nostrano che lo ha reso celebre e soprattutto un film di culto. Un Destino già scritto. Ogni essere vivente segue un percorso prestabilito. Ma ci sono confini che a volte la vita ti chiede di varcare. "Donnie Darko" (2001) di Richard Kelly è una miscela di esoterismo e fantascienza che non ha avuto fortuna in America alla prima uscita. Solo la presentazione fuori concorso al Festival di Venezia del 2004 rese "Donnie Darko" una pellicola di culto apprezzata da tutta la critica e dal pubblico. Addirittura venne posizionato da una rinomata rivista tra i cento film più belli di tutta la storia.

    Continue Reading...

  • Alcune foto dell'Italian Bodypainting Festival, tenutosi a Bardolino nel mese di luglio.

    Foto dell’Italian Bodypainting Festival

    Alcune foto dell'Italian Bodypainting Festival, tenutosi a Bardolino nel mese di luglio.

    Continue Reading...

  • Dopo l’amore per l’Italia dichiarato da Gorge Clooney (e non solo per l’Italia, pure di un’italiana), ora è il turno dell’amicone Brad Pitt e della consorte Angelina Jolie. Sembra infatti che il duro di Fight Club e l’eroina di Tomb Raider abbiano scelto una dimora per le vacanze estive proprio qui in Italia, nella provincia di Verona, più esattamente in Valpolicella, dove si produce il pregiato vino doc.

È amore per Verona. E pensare che pochi mesi fa la coppia più famosa del mondo era passata da Sega di Cavaion, sempre nella provincia veronese, per acquistare i pregiati marmi di Luigi Antolini che avrebbe utilizzato per personalizzare lo “Chateau Miraval” in Costa Azzurra. Pare invece che girovagando per la provincia, Brad e Angiolina si siano perdutamente innamorati di questo territorio prima di rientrare a Los Angeles. La Valpolicella è rimasta nei sogni dei due, che hanno deciso di cercar casa proprio qui. Ecco quindi che per loro incomincia la ricerca di una villa lussuosa.

    Brangelina, una casa in Valpolicella

    Dopo l’amore per l’Italia dichiarato da Gorge Clooney (e non solo per l’Italia, pure di un’italiana), ora è il turno dell’amicone Brad Pitt e della consorte Angelina Jolie. Sembra infatti che il duro di Fight Club e l’eroina di Tomb Raider abbiano scelto una dimora per le vacanze estive proprio qui in Italia, nella provincia di Verona, più esattamente in Valpolicella, dove si produce il pregiato vino doc. È amore per Verona. E pensare che pochi mesi fa la coppia più famosa del mondo era passata da Sega di Cavaion, sempre nella provincia veronese, per acquistare i pregiati marmi di Luigi Antolini che avrebbe utilizzato per personalizzare lo “Chateau Miraval” in Costa Azzurra. Pare invece che girovagando per la provincia, Brad e Angiolina si siano perdutamente innamorati di questo territorio prima di rientrare a Los Angeles. La Valpolicella è rimasta nei sogni dei due, che hanno deciso di cercar casa proprio qui. Ecco quindi che per loro incomincia la ricerca di una villa lussuosa.

    Continue Reading...