NextGEN Gallery Plugin Not found

Tag Archives: turismo

turismo Archive

  • "Cambiare il mondo, un divano alla volta" è  lo slogan della più grande comunità di viaggiatori in circolazione: si chiama Couchsurfing. Di questa comunità di viaggiatori ce ne ha parlato in un'intervista l'ambasciatore di Verona Raffaello Fasoli.

    Come girare il mondo su un divano

    "Cambiare il mondo, un divano alla volta" è lo slogan della più grande comunità di viaggiatori in circolazione: si chiama Couchsurfing. Di questa comunità di viaggiatori ce ne ha parlato in un'intervista l'ambasciatore di Verona Raffaello Fasoli.

    Continue Reading...

  • Veronafiere fino a questo lunedì è stata vetrina del golf nazionale e non solo. Uno sport affascinante che nell’immaginario collettivo resta apparentemente poco accessibile: un pregiudizio che lo stesso Salone del Golf ha cercato di sfatare, presentando nuove tendenze e iniziative. Grazie ai nuovi talenti, poi (vedi in primis il giovane veronese Matteo Manassero), i dati della Federazione Italiana Golf mostrano una costante crescita di questo sport a livello nazionale: sono oltre 100mila i tesserati, di cui 29mila sono donne.

Il golf, una scommessa. Il Salone nelle sue cinque edizioni ha saputo far emergere un made in Italy del grande potenziale economico e creativo osando sul golf come una vera e propria scommessa. Vincendola: perchè la sua dimensione di sport è sempre più vicina ai giovani e sempre più vicina ai contenuti popolari. In questi 5 anni è cresciuto, inoltre, sia di pubblico che di espositori (che quest’anno sono addirittura 120).

    Il 2011 sarà l’anno del golf?

    Veronafiere fino a questo lunedì è stata vetrina del golf nazionale e non solo. Uno sport affascinante che nell’immaginario collettivo resta apparentemente poco accessibile: un pregiudizio che lo stesso Salone del Golf ha cercato di sfatare, presentando nuove tendenze e iniziative. Grazie ai nuovi talenti, poi (vedi in primis il giovane veronese Matteo Manassero), i dati della Federazione Italiana Golf mostrano una costante crescita di questo sport a livello nazionale: sono oltre 100mila i tesserati, di cui 29mila sono donne. Il golf, una scommessa. Il Salone nelle sue cinque edizioni ha saputo far emergere un made in Italy del grande potenziale economico e creativo osando sul golf come una vera e propria scommessa. Vincendola: perchè la sua dimensione di sport è sempre più vicina ai giovani e sempre più vicina ai contenuti popolari. In questi 5 anni è cresciuto, inoltre, sia di pubblico che di espositori (che quest’anno sono addirittura 120).

    Continue Reading...

  • Certa gente facoltosa dev’essersi stufata di fare vacanza nei villaggi turistici, in qualche isola sperduta o in un atollo in Polinesia, oppure nelle grandi città o in una grande capitale europea. La nuova frontiera del turismo non è nel mondo conosciuto. Anzi, non è proprio nel mondo. Già, perché dall’anno prossimo si potrà scegliere una nuova meta per le vacanze: lo spazio. Un viaggetto che, ovviamente, non è proprio alla portata di tutti.

Si parte coi primi collaudi. È la Virgin Galactic che dà il via ai primi collaudi. Il primo è stato effettuato questa domenica nei cieli della California. La sua navicella spaziale SpaceShipTwo, che trasporterà turisti in orbita a partire dal 2011, è stata messa alla prova per la prima volta con un equipaggio a bordo.

    2011 Odissea (o vacanza) nello spazio

    Certa gente facoltosa dev’essersi stufata di fare vacanza nei villaggi turistici, in qualche isola sperduta o in un atollo in Polinesia, oppure nelle grandi città o in una grande capitale europea. La nuova frontiera del turismo non è nel mondo conosciuto. Anzi, non è proprio nel mondo. Già, perché dall’anno prossimo si potrà scegliere una nuova meta per le vacanze: lo spazio. Un viaggetto che, ovviamente, non è proprio alla portata di tutti. Si parte coi primi collaudi. È la Virgin Galactic che dà il via ai primi collaudi. Il primo è stato effettuato questa domenica nei cieli della California. La sua navicella spaziale SpaceShipTwo, che trasporterà turisti in orbita a partire dal 2011, è stata messa alla prova per la prima volta con un equipaggio a bordo.

    Continue Reading...

  • Il suono delle vuvuzelas oramai è lontano, ma l'ultima ha suonato la caduta del regno di Marcello. Ora nel quartier generale di Coverciano lo scettro è passato al 43enne Cesare Prandelli. Sotto il governo di Cesare II (dopo papà Maldini ovviamente), si incomincia già a liberare dalle gabbie i leoni che Marcello aveva tenuto rinchiusi. Per le prime amichevoli porte aperte a Cassano e a Balotelli. E il tempo stringe di già, perchè il prossimo impegno sarà quello dell'8 agosto a Londra contro la Costa d'Avorio di Drogba.

Parole di elogio per Fantantonio. "Cassano? L’ho visto molto sereno, tranquillo e maturo - ha detto il ct azzurro -. Il suo matrimonio con Carolina Marcialis (promessa della pallanuoto, ndr) gli ha dato il giusto senso della vita". E' vero, quindi, che adesso può scendere in campo senza grandi pressioni, "però, ovviamente, la maglia se la deve meritare come tutti gli altri - ha aggiunto il Cesarone - perchè sarà convocato chi merita la maglia della Nazionale, che non è mia, ma di tutti".

    La nazionale riparte da Fantantonio

    Il suono delle vuvuzelas oramai è lontano, ma l'ultima ha suonato la caduta del regno di Marcello. Ora nel quartier generale di Coverciano lo scettro è passato al 43enne Cesare Prandelli. Sotto il governo di Cesare II (dopo papà Maldini ovviamente), si incomincia già a liberare dalle gabbie i leoni che Marcello aveva tenuto rinchiusi. Per le prime amichevoli porte aperte a Cassano e a Balotelli. E il tempo stringe di già, perchè il prossimo impegno sarà quello dell'8 agosto a Londra contro la Costa d'Avorio di Drogba. Parole di elogio per Fantantonio. "Cassano? L’ho visto molto sereno, tranquillo e maturo - ha detto il ct azzurro -. Il suo matrimonio con Carolina Marcialis (promessa della pallanuoto, ndr) gli ha dato il giusto senso della vita". E' vero, quindi, che adesso può scendere in campo senza grandi pressioni, "però, ovviamente, la maglia se la deve meritare come tutti gli altri - ha aggiunto il Cesarone - perchè sarà convocato chi merita la maglia della Nazionale, che non è mia, ma di tutti".

    Continue Reading...